Skip to content
Increase font size Decrease font size Default font size

Istitutoscolastico Milano

Attività Didattica
Curriculo di Scuola

Area religiosa: “Incontrare il mistero”

A.1 Educazione religiosa

L’insegnamento della Religione cattolica contribuisce in maniera originale al pieno e armonico sviluppo della personalità del bambino rispondendo al suo bisogno fondamentale di senso e di autenticità. Inoltre aiuta a radicare i sentimenti di socialità e solidarietà, animandoli con i valori del rispetto e dell’amore per il prossimo e per tutte le creature.

Gli obiettivi principali sono i seguenti:

  • Osservare il mondo, con meraviglia e stupore, riconoscendo in esso il dono di Dio creatore.
  • Scoprire la ricchezza della persona di Gesù, presentata dai Vangeli e dalla Liturgia.
  • Individuare i luoghi e le forme del culto cristiano, nonché le testimonianze più autentiche di vita cristiana.

A.2 Progetto “Madre Bucchi”

Per favorire l’incontro con l’originalità del Progetto educativo della Congregazione, viene realizzata una giornata di attività laboratoriali e di vita di scuola, oltre la specifica dimensione di classe. Tale giornata (1°marzo) offrirà a bambini e ragazzi l’opportunità di incontrare la ricchezza del carisma della Nostra Fondatrice e di cercare in gruppo le forme di una riscoperta e di una attualizzazione continue. Tale giornata sfocia nella realizzazione di prodotti comunicativi specifici (giornalino, pagine web, cd multimediali…)

Area dei saperi socio-ambientali: “Ampliare il proprio punto di vista”

B.1 Educazione alla salute e alimentare

Al fine di far acquisire corrette abitudini alimentari e di favorire l’autonomia personale dei bambini, verranno proposte attività orientate a instaurare un giusto rapporto con il proprio corpo (cura e pulizia) e a far conoscere le proprietà dei diversi alimenti e l’importanza di una dieta equilibrata.

B.2 Educazione ambientale

Partendo dall’esplorazione del proprio ambiente, il bambino classifica materiali, discriminandoli in base a diversi criteri, sviluppa atteggiamenti di cura e di rispetto verso ciò che lo circonda, mette in atto comportamenti coerenti (raccolta differenziata…)

B.3 Progetto Educazione stradale

Il Progetto "educazione stradale" porta il bambino a considerare con più responsabilità e consapevolezza il suo rapporto con la strada, con il traffico, con le regole, con i pericoli esistenti e il comportamento più corretto nei confronti di questa realtà che appartiene al mondo delle sue esperienze quotidiane.

Tale proposta operativa è finalizzata allo sviluppo percettivo-motorio e logico attraverso il gioco, la ricostruzione di situazioni e percorsi e nella riproduzione di cartelli stradali.

Questo percorso viene inserito nelle programmazioni e sviluppato in modi diversi a secondo delle unità didattiche previste nell'arco dell'anno.

B.4 Progetto Inglese

Al fine di arricchire l’offerta formativa, sviluppando le esperienze che i bambini già fanno di incontro con altre lingue e altre culture, si realizzerà un corso iniziale di Inglese di 30 unità (di mezz’ora ciascuna) per gli alunni di 5 anni in piccoli gruppi (non più di 15 bambini per gruppo), gestito da personale qualificato. Le insegnanti avranno cura di armonizzare questo intervento con il progetto complessivo della scuola.

Area del movimento: “Esplorare lo spazio”

C.1 Progetto Psicomotricità

La corporeità e la motricità hanno un'importanza fondamentale per la crescita armonica della personalità complessiva del bambino e per il suo sviluppo fisico, cognitivo e comunicativo. Attraverso la progressiva conoscenza e padronanza del proprio corpo il bambino affina le capacità senso-percettive e acquisisce gli schemi motori che gli consentono di agire con l'ambiente circostante.

Il progetto di Psicomotricità permette al bambino di prendere coscienza del valore del proprio corpo e di sviluppare un'immagine positiva di sé.

Settimanalmente i bambini di ogni sezione svolgono attività di psicomotricità in salone, in palestra attrezzata con materiale adeguato o in giardino. Tale attività consiste in giochi di movimento, liberi, con attrezzi, con materiale di diverso genere, simbolici, tradizionali, con regole, di esplorazione, mimici, senso-percettivi, popolari, imitativi, funzionali, ritmici, interpretativi di ruolo e di squadra.

C.2 Progetto Attività motoria

I bambini di 3 e di 4 anni partecipano, articolati in piccoli gruppi, ad un ciclo di dodici incontri per l’Attività motoria in uno spazio ampio, seguiti da una docente diplomata Isef.

In questo spazio svilupperanno in modo graduale e specifico gli schemi motori di base: correre, saltare, strisciare, rotolare, lanciare. Avranno inoltre modo di perfezionare l’acquisizione dei basilari concetti spaziali e temporali. I bambini di 4/5 anni hanno inoltre la possibilità di svolgere l'attività di "avviamento sportivo" due pomeriggi alla settimana, dopo l'orario scolastico (16.00/17.00).

Area continuità scolastica: “Accompagnare il percorso scolastico”

La scuola dell’Infanzia offre un contesto educativo di apprendimento raccordato in un sistema di rapporti interattivi con la, Scuola Primaria attraverso scambi di esperienze ed informazioni che tengono conto delle competenze e conoscenze precedenti, collaterali e successive dei bambini.

Le varie istituzioni sono attente agli stili educativi e alle possibilità di raccordo con le risorse della famiglia e del territorio. A questo riguardo fungono da momenti chiave: l'accoglienza dei bambini, l'osservazione sistematica del comportamento, l'equilibrata formazione delle sezioni, la flessibilità dei tempi e la predisposizione degli spazi.

Ogni anno si prendono accordi con le scuole "interessate" e si concordano scambi tra le insegnanti, visite alle diverse scuole con i bambini e attività tra bambini della Scuola dell’Infanzia e bambini della Scuola Primaria.